My travel tips: Barcelona

1. Quando andare a Barcellona. Direi sempre! Anche in pieno inverno le temperature sono piacevoli, siamo stati a Barcellona dal 26 al 29 Dicembre, giornate di sole pazzesche!

2. Dove alloggiare a Barcellona. Consiglio il Petite Palace, hotel design 4*, centralissimo (5 minuti a piedi da placa de Catalunya). Tra i servizi wifi gratuito ed anche un PC in camera.

Hotel Petite Palace

Hotel Petite Palace

3. Tre cose da vedere/fare a Barcellona. Sembrerà banale, ma la prima cosa che faccio appena arrivo in un posto se ho solo 2 giorni, è prendere il bus turistico! In 2 ore circa (dipende dalla città) hai un quadro generale, visivo e storico del posto così da poter scegliere dove scendere e cosa visitare. Consiglio di fare una passeggiata nel quartiere gotico, bellissimo e ricco di negozietti design. C’è la bellissima chiesa di Santa Maria del Mar, il museo di Picasso, e tanti ristoranti tipici dove gustare le tradizionali tapas. Noi abbiamo scelto Lonja de Tapas per il pranzo. Altra cosa da vedere è La Boqueria – il Mercato de Sant Josep, un tripudio di colori, profumi, cibi…

Lonja de Tapas restaurant

Lonja de Tapas restaurant

La Boqueria - Mercat de Sant Josep

La Boqueria – Mercat de Sant Josep

mercato

La Boqueria – Mercat de Sant Josep

4. Shopping a Barcellona, dove andare: Oltre il quartiere gotico, Paseo de Gracia per le grandi firme e le boutique più esclusive, dove poter ammirare anche i capolavori di Gaudì: la Pedrera e casa Battlò. Stop obbligato da Vincon: uno store design pazzesco, dove trovare di tutto un po’!

La Pedrera - Gaudì

La Pedrera – Gaudì

Casa Batllò - Gaudì

Casa Batllò – Gaudì

5. Dove mangiare? Per pranzo consiglio Maritimo, al porto vecchio, ristorante dal design originale, vista caratteristica, pesce fresco e ottima paella.

image

Maritimo Restaurant

Cena: per le sere d’estate consiglio Mamarosa, ristorante situato a pochi metri dalla spiaggia di Barcellona, sotto il W hotel (la vela) e con vista spettacolare. Consiglio di provare i moscardini alla birra!

Mamarosa beach Restaurant

Mamarosa beach Restaurant

Moscardini alla birra - MAmarosa Restaurant

Moscardini alla birra – MAmarosa Restaurant

Poi il mio preferito: Teppanyaki, ristorante Giapponese, pochissimi posti, è d’obbligo la prenotazione. La particolarità di questo ristorante è che ogni tavolo ha il suo cuoco, che cucina “live” e serve ad un metro da te. Carne ottima!

Teppanyaki Restaurant

Teppanyaki Restaurant

 

restaurante_-_teppan_yaki_-_interior

Teppanyaki Restaurant

Perché andare. O tornare. A Barcellona hai  la netta sensazione di trovarti in una città che “vive” per i suoi abitanti e per i suoi turisti, una città in continua trasformazione e perenne evoluzione, tutto è pensato e progettato in funzione di un miglioramento dei servizi offerti. Nel mio caso tornare perché nonostante è la quarta visita sono tornata a casa con ancora tanto da vedere e voglia di riviverla!

Barcellona è perfetta anche per chi viaggia con i bambini, ve ne parlerò la prossima volta 🙂

 

Share This:

Mary

Mary, 35 anni, laureata in economia, un master in marketing e comunicazione moda e beni di lusso, events planner, web addicted, mamma di 3 marmocchi e moglie. E una voglia matta di vivere felice.

15 Comments

  1. Bellissimo post, io adoro Barcellona! Spero di tornarci presto, anche perché la tua dritta su Vincon mi ha incuriosita!
    Grazie del commento 🙂
    Baci
    Ylenia

  2. Bellissima Barcellona …mi ci vorrebbe proprio un bel viaggio!

    chihuiandbags.blogspot.it

Comments are closed.